Cambio di intestazione del contratto di fornitura ancora attiva

Per richiedere il cambio di intestatario di una fornitura attiva, occorre farci pervenire la modulistica via mail o via fax, oppure presso uno dei nostri sportelli sul territorio.

Email atenatrading-commerciale@legalmail.it
Fax 0161 226638

 

Per la voltura occorrono i seguenti documenti e informazioni.

Clienti Domestici (persona fisica)

  • Documento d'Identità dell’intestatario della fornitura;
  • Codice fiscale del nuovo intestatario della fornitura;
  • dati catastali dell'immobile;
  • PDR e/o matricola del contatore;
  • dichiarazione in carta semplice della lettura attuale del contatore.

Clienti Professional (persona giuridica)

  • Documento d'Identità e codice fiscale del legale rappresentante (nuovo intestatario della fornitura);
  • Partita IVA (nuovo intestatario della fornitura);
  • Certificato di Iscrizione Camerale o la Visura Camerale;
  • dati catastali dell'immobile;
  • PDR e/o matricola del contatore;
  • dichiarazione in carta semplice della lettura attuale del contatore.

Per cittadini stranieri extracomunitari occorre anche portare il permesso di soggiorno, accompagnato dal passaporto o dalla carta d’identità.

Nel caso in cui, la persona alla quale si vuole intestare il contratto, non possa presentarsi presso gli sportelli, la persona delegata deve portare delega scritta e fotocopia della sua carta d’identità unitamente ai documenti sopra indicati.

Modifica dell’allacciamento

Sono soggetti alla procedura di accertamento documentale, prima della loro attivazione, anche gli impianti di utenza gas modificati o trasformati:

  • per impianto di utenza modificato s'intende l’impianto di utenza in servizio sul quale sono state eseguite operazioni di ampliamento o manutenzione straordinaria che hanno comportato la temporanea sospensione della fornitura di gas;
  • l'impianto di utenza trasformato è invece l’impianto di utenza precedentemente alimentato con altro tipo di gas.

Al fine di ottenere la riattivazione della fornitura il cliente dovrà seguire la stessa procedura di cui nella sezione Accertamenti sicurezza post contatore.

Se entro 120 giorni solari dalla data di avviamento della pratica di attivazione della fornitura non perviene all’impresa di distribuzione tutta la documentazione rilasciata dall'installatore, la richiesta di attivazione della fornitura sarà annullata.