La Legge Finanziaria 2005 prevede l'obbligo di richiesta, da parte delle aziende fornitrici di gas, energia elettrica e servizio idrico, dei dati catastali identificativi dell'immobile presso cui almeno uno di tali servizi è stato attivato.

Questo provvedimento interessa tutti i nuovi Clienti e tutti coloro per i quali è previsto il rinnovo anche tacito del contratto.

I dati sono rilevabili dal catasto edilizio urbano o dal catasto terreni e sono riportati:

  • nei certificati catastali;
  • nei contratti di locazione;
  • negli atti di acquisto o nella denuncia di successione.

La comunicazione deve essere effettuata dalla persona che sottoscrive il contratto di fornitura (intestatario del contratto) anche se diversa dal proprietario dell’immobile (per esempio un inquilino).

Il Cliente che non fornisce i dati catastali richiesti, oppure invia dati inesatti, rischia una sanzione da € 103,00 a € 2.065,00.

Per maggiori informazioni sulla normativa o sulla compilazione del modulo, è possibile contattare il Numero Verde 848 800 444 dell'Agenzia delle Entrate.